POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA e FIRMA DIGITALE

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA e FIRMA DIGITALE

La pubblica amministrazione, attraverso la digitalizzazione dei servizi, accelera il processo di innovazione e permette ad ogni utente di acquisire lo status di cittadino digitale

Per accedere a determinate funzioni, come  ad esempio la partecipazione ad un concorso pubblico, è imprescindibile disporre di credenziali SPID e posta elettronica certificata. L'inchiostro sembra un lontano ricordo. La penna è stata sostituita dalla firma digitale e i nostri dati sono raccolti, occupando forse meno volume, nell’indirizzo email certificato. 

Ma cosa sono questi due strumenti e come si ottengono? 

 

Posta Elettronica Certificata (PEC) 

La cosiddetta PEC è un sistema di posta elettronica utilizzato per attribuire valore legale ad un messaggio, come se stessimo inviando una raccomandata con ricevuta di consegna come stabilito dalla normativa DPR 11 Febbraio 2005 n.68

  • La posta elettronica certificata consente l'invio di messaggi la cui trasmissione e' valida agli effetti di legge;
  • La validità' della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata e' attestata rispettivamente dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna, di cui all'articolo 6;
  • La ricevuta di avvenuta consegna fornisce al mittente prova che il suo messaggio di posta elettronica certificata è' effettivamente pervenuto all'indirizzo elettronico dichiarato dal destinatario e certifica il momento della consegna tramite un testo, leggibile dal mittente, contenente i dati di certificazione.

I cittadini possono scegliere in assoluta libertà con quale gestore attivare il servizio, purché quest’ultimo soddisfi i requisiti stabiliti per legge. 

 

Firma Elettronica/Digitale 

L’evoluzione informatica investe anche la firma autografa. Per validare e garantire l’autenticità di una firma apposta su un documento elettronico è possibile richiedere la Firma Digitale:

  • L’apposizione di firma digitale integra e sostituisce l’apposizione di sigilli, punzoni, timbri, contrassegni e marchi di qualsiasi genere ad ogni fine previsto dalla normativa vigente; 
  • L’autenticazione della firma elettronica, anche mediante l’acquisizione digitale della sottoscrizione autografa, o di qualsiasi altro tipo di firma elettronica avanzata consiste nell’attestazione, da parte del pubblico ufficiale, che la firma è stata apposta in sua presenza dal titolare, previo accertamento della sua identità personale, della validità dell’eventuale certificato elettronico utilizzato e del fatto che il documento sottoscritto non è in contrasto con l’ordinamento giuridico.


Diventa anche tu un cittadino digitale!

Confronta i gestori certificati, tra i più diffusi ricordiamo Aruba, Poste Italiane, InfoCert 

 

Fonte: Agenzia per l’Italia Digitale  https://www.agid.gov.it/it 

 

Allegati

Share this article in: